CRITERI DI ACCETTAZIONE E DI SELEZIONE DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE PER L’ANNO FORMATIVO 2021/ 2022 (PROT. 227/BIS DEL 30/09/2019)

 

In ottemperanza alle circolari ministeriali dedicate alle “Iscrizioni alla Scuola dell’Infanzia e alle Scuole di ogni ordine e grado” e in piena continuità con i criteri formalizzati a partire dall’A.F. 18-19, rispondenti a logiche di oggettività, equità e trasparenza, si confermano i criteri che saranno seguiti per accettare le domande di iscrizione alle classi prime dell’anno formativo 2021/ 2022. 

 

Premessa

L’iscrizione ai percorsi di IeFP di A.F.G.P . - Centro Padre Piamarta presuppone l’accettazione e l’accoglienza attiva, da parte del ragazzo/ a e della famiglia, della proposta educativa piamartina che sta a fondamento dell’attività formativa e che concentra nell’insegnamento delle discipline “IRC” e “Etica del lavoro” la parte fondamentale della formazione umana e che trae dalla Costituzione Italiana, dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e dal Vangelo i principi ispiratori.

 

Indicazioni generali

In ogni corso saranno inseriti un numero di allievi non superiore a 25 unità, nel rispetto della normativa regionale e sulla sicurezza. Gli allievi con disabilità o DSA dovranno completare l’iscrizione, ai sensi della legge 104/1992 e della legge 170/2010, rispettivamente con disabilità o disturbi specifici di apprendimento (DSA), fissando un colloquio con il referente del Centro e consegnando copia della certificazione entro 10 giorni dalla chiusura delle iscrizioni, pena la non accettabilità della richiesta di iscrizione. In ogni corso saranno riservati posti per allievi disabili Legge 104 del 1992 così come previsto dalla normativa regionale la cui disabilità sia compatibile con le caratteristiche dei percorsi formativi proposti ed in particolare dei Laboratori Tecnico-Professionali di pratica. Nel caso di richieste di iscrizione in numero superiore ai valori previsti (25 alunni di cui 5 disabili) si procederà per tutti secondo i criteri di seguito illustrati.

 

Criteri

 

1° Fase

Al termine della prima fase (fissato al 25/01/2021), le domande di iscrizione, risultanti dal portale www.iscrizioni.istruzione.it saranno inserite in una graduatoria basata sui seguenti criteri:

1° criterio: viene data priorità all’età anagrafica, nel senso che vengono privilegiati gli allievi più giovani e cioè quelli che sono in regola con il percorso di studi (ANAGRAFICA);

2° criterio: viene data priorità agli allievi che hanno partecipato alle iniziative di orientamento del centro (OPEN-DAY e WORKSHOP), con valore aggiuntivo per la partecipazione e la frequenza ad entrambe le iniziative (RAPPORTO DI RETE CON IL SISTEMA DI ORIENTAMENTO);

3° criterio: viene data priorità agli allievi che hanno residenza nel territorio di competenza del Centro e che hanno maggiore facilità di raggiungere coi mezzi pubblici Via Pusiano 52, sede del Centro (PROSSIMITA’ TERRITORIALE);

In caso di parità di punteggio si procederà al sorteggio e i risultati del sorteggio saranno pubblicati a partire dal giorno 15/02/2021 sul sito dell’Ente www.afgp.it.

Gli allievi le cui domande non sono state accolte, riceveranno comunicazioni dal sistema di iscrizione online. Tali famiglie vengono comunque contattate individualmente dalla Segreteria e dal Servizio di Orientamento del Centro per eventuale ri-orientamento. Nei confronti degli allievi che risultassero esclusi dalla selezione per sorteggio o per mancanza dei criteri di cui ai punti 1, 2 e 3 della 1° fase, la Direzione provvederà al ri-orientamento degli stessi presso i corsi ancora eventualmente capienti presso la Sede del Centro Padre Piamarta se congruenti con la 2° e 3° scelta operata.

 

2° Fase

Nel mese di giugno 2021, nel caso si dovessero rendere disponibili ulteriori posti a causa di ritiri/ trasferimenti o bocciature di allievi precedentemente selezionati, l’elenco dei partecipanti sarà integrato secondo i seguenti criteri:

1° priorità agli allievi del CFP non ammessi al secondo anno, previo colloquio e parere favorevole del tutor del corso frequentato, in rappresentanza del consiglio dei formatori;

2° candidati della graduatoria della prima fase, provenienti dalla terza Media inizialmente non ammessi, per esaurimento dei posti;

3° drop-out provenienti da altre scuole (ISTITUTI SCOLASTICI e CFP), previa richiesta scritta alla segreteria ed esito favorevole del colloquio con il Servizio Orientamento del Centro.

A parità di condizioni si procederà con il sorteggio che si svolgerà in data da definirsi.

 

CRITERIO DI ATTRIBUZIONE DELLE DOTI

Il centro di formazione professionale A.F.G.P. Centro Padre Piamarta eroga percorsi per il conseguimento della qualifica e diploma professionale attraverso il "sistema dotale" di Regione Lombardia con il sostegno del P.O.R. FSE 2014-2020, a valere sull’Asse III  per la "Riduzione del fallimento formativo precoce e della dispersione scolastica e formativa"  -  Azione  10.1.7  "Percorsi formativi di IeFP, accompagnati da azioni di comunicazione e di adeguamento dell'offerta, in coerenza con le direttrici di sviluppo economico e imprenditoriale dei territori per aumentarne l'attrattività.

Il "sistema dotale" prevede l'assegnazione di una dote economica individuale, fino al raggiungimento di un budget stabilito da R.L. per ogni ente accreditato ai servizi di formazione e quindi anche per A.F.G.P.

Regione Lombardia fissa i criteri per l'assegnazione delle doti agli allievi che sono i seguenti e che tengono presente, in genere, del comportamento dell'allievo:

1. Numero 5 doti per corso per allievi disabili certificati  

2. Rispetto del patto formativo

3. Partecipazione attiva durante il laboratorio professionale

4. Rispetto delle norme di salute e sicurezza sul lavoro

In caso di scelta tra allievi dotati negli anni precedenti e allievi provenienti da altri istituti (nei corsi di seconda e terza annualità), la dote ordinamentale viene assegnata prioritariamente agli allievi dotati nei percorsi A.F.G.P. nell'anno formativo precedente.

A.F.G.P. garantisce comunque la fruizione del percorso formativo ad allievi sprovvisti di dote fino al numero di 27 unità per corso.

 

Il direttore Dr. Matteo Francesco Raineri